RIC_1311Cari lettori, anche lo scorso weekend MR non si è certo risparmiata. Nonostante le previsioni inclementi, per fortuna parzialmente sbagliate, che mettevano la quota neve ben al di sopra dei terreni di gara, non ci siamo fatti intimorire e abbiamo concluso ben 3 importanti appuntamenti. Partiamo con ordine:

Venerdì sera nello splendido scenario dei Serrai di Sottoguda, Giuseppe Guariento, il nostro appassionato di notturne ha partecipato alla cronoscalata dei Serrai. Ottima la sua prestazione che si è piazzato 53° su 166 partenti. Grazie Giuseppe da parte di tutta MR, è un onore vederti come nostro portabandiera nelle gare più lontane dove è più difficile partecipare per buona parte dei nostri soci.

Domenica c’è stato anche l’esordio stagionale della squadra di skyrunning  con la partecipazione di Fabrizio Amadio alla Ecomaratona Clivus a Monteforte D’Alpone, con un meteo inclemente, tra fango e neve. Fabrizio ci ha fatto veramente ben figurare, piazzandosi 13° assoluto a soli 3′ dal podio!!! Grandi premesse quindi per la stagione entrante. La piccola Greta accompagnata dalla mamma, anzi, la mamma accompagnata dalla grande Greta, hanno concluso la gara non competitiva di 9 km. Bravissime anche loro… buon sangue non mente!

Concludiamo la carellata con la fantastica giornata vissuta dai nostri scialpinisti in Comelico alla Pitturina Skirace, gara unica di Campionato Italiano Individuale di tecnica classica. In un contesto decisamente invernale in cui la neve non ha mai smesso di cadere ed è andata progressivamente aumentando, segnaliamo la grande prestazione dei nostri atleti che stanno scalando le classifica avvicinandosi sempre più ai grandi dello scialpinismo: Mauro Bettin chiude i 1700 metri di dislivello positivo, con discese molto tecniche rese ancora più dure dalla scarsa visibilità, con il grande tempo di 2:16:13. A ruota e in netta crescita abbiamo il nostro grande Pietro Matarazzo che chiude in 2:19:50. Poco dopo giunge sul traguardo anche Alessandro Ferraro in 2:26:44, alla sua seconda gara di scialpinismo, sta facendo veramente passi da gigante. In sequenza poi tagliano il traguardo Francesca Lavezzari, Giuseppe Marini, Riccardo Padesi e Davide Fusetti. Ivano Ongaro che era partito alla grande e stava mordendo le code dei primi 3 forti compagni di squadra, ha purtroppo dovuto desistere per i crampi che a un certo punto sono diventati irresistibili. Tutti grandi e soprattutto tutti felici di aver vissuto una grande giornata di sport organizzata alla perfezione dalla Spiquy Team in un contesto “natalizio”.

About The Author

Riccardo Padesi

Looking for something?

Use the form below to search the site:


Still not finding what you're looking for? Drop a comment on a post or contact us so we can take care of it!