Podio FemminileBuon giorno amici. Vi raccontiamo oggi l’esperienza del primo Campionato Regionale Vertical che è stato organizzato dagli amici dell’Aldo Moro di Paluzza Sabato 26 gennaio a Ravascletto e della Spinale de Not a Madonna di Campiglio. La prima, inserita nel Trofeo Regionale FISI FVG, era infatti la prova che assegnava le medaglie di Campione Regionale, molto importante quindi! Montanaia, come sempre ha risposto alla grande con una grossa partecipazione.

Prima grande soddisfazione è stata la Medaglia di Argento tra i Master femminili di Giuliana Rubessa che, nonostante sia appena uscita da un infortunio al ginocchio, è già ripartita alla grande e fa onore alla nostra società.

Nelle varie categorie i nostri atleti hanno collezionato parecchi punti per il Trofeo Regionale. Partendo dagli Open (fuori categoria FISI), segnaliamo la tenacia di Marco Padesi che a soli 13 anni ha salito gli 870 metri di dislivello in 1 ora e 3 minuti, lasciando indietro gli altri compagni di squadra della stessa categoria, senza farsi intimidire dai durissimi muri dove una scivolata poteva significare “tutto da rifare”. A seguire sempre tra gli Open arrivano Luciano Maserin e Tatiana Rossi.

Tornando alla gara FISI, vediamo arrivare in sequenza: Bettin Mauro(SEN), Mascarin Marc(SEN), Padesi Riccardo(MAS), Fusetti Davide(SEN), Guariento Giuseppe(MAS), Peressutti Pierluigi(MAS), Marin Christian(SEN), Panont Ubaldo(MAS), Masarin Mauro(SEN).

Facciamo i complimenti a tutti gli atleti in gara, che dal primo all’ultimo sono stati superlativi e diamo l’appuntamento a tutti (anche quelli che mancavano) alle prossime gare del Trofeo FISI FVG che sono: Varmost (Venerdì 1/2, fra 4 giorni!!!), Skialp Dimon (3/2), Transclautana (10/2), Floriz (17/2, Campionato Regionale Tecnica Classica), Canin (14/4). Tutti i dettagli nel calendario MR in linea da inizio stagione. 

In Trentino, a Madonna di Campiglio, due nostri “inviati speciali” hanno partecipato alla Spinale de Not organizzata dal Brenta Team. Si tratta di Carlo Codermazzi, che ha chiuso in 42:36 e Luigi Aldo Piat, che ha dato tutto se stesso per mettere dietro l’amico ma non ce l’ha fatta per un soffio e ha chiuso in 43:07. Bravi ragazzi e grazie a nome di tutti per portare i nostri colori in manifestazione così lontane per noi. 

About The Author

Riccardo Padesi

Looking for something?

Use the form below to search the site:


Still not finding what you're looking for? Drop a comment on a post or contact us so we can take care of it!