OLYMPUS DIGITAL CAMERAAncora un ricco week end di gare ed emozioni per runners Montanaia. Sabato si è svolta la 43° edizione del trofeo “3 COMUNI” gara a squadre che ha visto la partecipazione di Rubessa Giuliana, Papis Alessandro, Hippel Massimo e Marin Christian. Sempre sabato 28 si è svolta la vertical “Val Dal Vent” quarta prova del trofeo “La sportiva Vertical Trophy” e seconda prova della combinata con la gara di sci alpinismo “la Pizzolada 2013″. Una gara di 4km con 1100m di dislivello, partiva da Moena e arrivava sul Sas de la Crousc; ha impegnato i più forti atleti della specialià e il nostro Marc Mascarin ha chiuso la gara al 28° posto assoluto, su 157 arrivati al traguardo, a poco più di 8 minuti dal primo. Domenica 29, Marc Mascarin, non pago del risultato del sabato ha partecipato al “Km verticale  – Memorial F. Bratina” gara di 5,3 km D+1000m arrivando 4° assoluto. Sempre Domenica 29 il Trail degli Eroi” ha visto la partecipazione del nostro Amadio Fabrizio arrivato al 46° posto assoluto. Gara durissima di 46Km D+2500m sui pendii del Grappa, ma vi lascio al suo racconto: “ai primi 15 km volevo ritirarmi, stavo malissimo gli strascichi dell’influenza e della febbre del mercoledì mi hanno fatto tribolare, però dal 20°km ho iniziato a star bene di colpo iniziando così una progressione che mi ha portato a recuperare una 40ina di posizioni in classifica. Finito 46° assoluto in 5h56′. Quindi posso ritenermi più che soddisfatto del risultato visto com’era partita la gara e la settimana :-) Il percorso a me è piaciuto tantissimo, partiti dalla Valle di S. Felicita alla luce della propria lampada frontale si affronta l’impegnativa salita sul crinale Sinistro che porta a Campo Croce. Il percorso non dà tregua e sale ripido fino all’attraversamento dell’Ossario, in rigoroso silenzio. Si transita quindi nei pressi del Rifugio Bassano per poi prendere una leggera discesa sino ad aggirare la dismessa Caserma Italo-Americana. Transitando ancora in salita, si procede verso il Monte Pertica. Da qui, via a tagliare tutto il pendio nord del Massiccio in un tratto di falsopiano, costellato di cippi commemorativi. Raggiunto il crinale ovest, lo si percorre tutto, prevalentemente in discesa, in un susseguirsi di collinette. Il terreno agevola la corsa essendo prevalentemente prativo e morbido. A questo punto, ripida discesa fino al Finestron, panoramica a strapiombo sulla Valsugana, e poi, per un tratto di bosco su saliscendi ‘rilassanti’, verso la magnifica vetta del Col del Fenilon. In leggera discesa su terreno misto, si raggiunge Campo Solagna, ove si sale verso il Col Campeggia e le relative trincee. Ed eccoci all’ ultima salita della grande “cavalcata”. Al termine infatti si prende la discesa verso valle non molto ripida ma abbastanza tecnica. Per quanto riguarda il meteo ha iniziato a piovere 10′ prima della partenza e fino a metà gara la pioggia, il freddo ed il vento ci hanno tenuto compagnia!!!”

Tagged with:
 
About The Author

Riccardo Padesi

Looking for something?

Use the form below to search the site:


Still not finding what you're looking for? Drop a comment on a post or contact us so we can take care of it!