1070095_400407280080300_861155237_nDomenica, anche se la maggior parte dei soci MR era impegnata nel sostenere l’evento Pianka Bike, sono stati comunque molti coloro che hanno indossato le scarpette tappate per solcare i sentieri alpini. Innanzitutto ringrazio il gruppo di circa 12 persone che assieme a me hanno percorso la Skyrace Montecavallo, ed un ringraziamento particolare a Giuseppe Marini per lo splendido reportage fotografico. Altri invece hanno gareggiato a Sigilletto ed alla Skyrace delle Alpi Apuane, di seguito un riassunto degli eventi.
Report di Alessandro Papis dalla Skyrace Alpi Apuane.
Fatta…rispetto a 2 anni fa percorso completo,veramente tosto..23km con 1465 metri di D+ tetto della gara a 1859 metri sulla pania della croce. Partenza dal caratteristico borgo di Fornovolasco,prima parte di gara sul sentiero corribile fino alla Foce di petrosciana,da qui iniziava un bel tratto di sentiero su roccette prima e poi nel bosco fino all’arco del monte forato,purtroppo preso dalla gara non ho guardato giù verso il mare e la versilia. Proseguimento sempre in saliscendi su terreno apuanico,rocce affioranti ovunque e erba lunga(paleo) che invade il sentiero,bisogna correre con lo sguardo ben piantato per terra,il rischio di inciampare è veramente alto;si arriva così alla foce di valli,crocevia di innumerevoli sentieri della zona,il proseguimento è ancora in salita per alcuni metri e poi comincia un lunghissimo traverso verso il Rifugio Del Freo,il sentiero attraversa mediante alcuni sali e scendi,tratti su roccette e tratti attrezzati con corde,il versante sud-ovest della pania della croce e dopo una veloce discesa e un tratto di falsopiano,ecco il rifugio dove è posizionato anche il 3 ristoro,giro di boa,si ritorna indietro per il sentiero dell’andat per circa 400 metri e poi comincia la salita alla pania..700 metri di dislivello tutti d’un fiato,sentiero di salita molto bello e vario che alterna tratti di roccette a lunghi traversi su ghiaie e pietraie,dopo l’ultimo tornante c’è l’arrivo in cima,accolti da un tifo da stadio(un tipo aveva anche il megafono). Dopo la salita ecco la discesa,prima parte molto tecnica,passaggi su roccette,ghiaie e pietraie;finita la discesa un traverso porta al Rifugio Rossi,ancora discesa ora nel bosco,ma il fondo del sentiero è ancora cosparso da pietre,anche qui massima attenzione;appena finito il sentiero per alcuni kilometri si corre prima su strada sterrata e poi su strada asfaltata,dopo un breve strappetto in salita su sentiero si rientra sul versante di Fornovolasco,discesa ancora tecnica poi un lungo traverso ed ecco la sorpresa,un’altra salita di circa 150 metri di dislivello che a questo punto spacca le gambe,si sbuca ora sulla strada asfaltata che va verso il paese,la scritta ultimo kilometro lo conferma,picchiata sull’asfalto svolta lungo una via del paese ed ecco l’arrivo. Se devo dare un giudizio complessivo sono più che soddisfatto,ricco pacco gara(pile,gadget varii,pasta party e medaglia all’arrivo)ristori ben forniti sopratutto quello all’arrivo,molte persone lungo il percorso nei punti caratteristici,premiazioni per i primi delle varie categorie,addirittura per i primi 40 di quella assoluta,percorso tecnico e non banale,scenari spettacolari. Non ho in mano classifiche,sò che sono arrivato 32° nella categoria assoluta,ma in classifica generale non saprei,nei primi 40 credo..bisogna vedere sul sito.
Cronoscalata Sigilletto – Monte Buoi
Semplice !!! Percorso ormai collaudato dai migliori specialisti della regione e apprezzato da molti appassionati della corsa in montagna. Manifestazione che ormai ha raggiunto un buon livello tecnico e agonistico senza trascurare l’aspetto festaiolo e gogliardico. Così accanto a esponenti di taratura regionale della specialità troveremo semplici amici, atleti che per un giorno rallenteranno per passeggiare con la famiglia e neofiti che sfidano se stessi per raggiungere la vetta. In cima, un fornito chiosco, la santa messa e il pranzo renderanno hanno reso tutti vincitori. Il paesaggio, l’atmosfera e la genuina compagnia hanno fatto da contorno ad una bellissima giornata di sport e allegria. Su 231 iscritti i nostri portacolori si sono classificati rispettivamente 16° Frattino Silvano, 38° Cimolin Herbert, 46° Lorenzi Ruggero 90° Peresutti Pierluigi. Herbert e Silvano hanno inoltre dato grande lustro a Montanaia Racing classificandosi al 5° posto per somma di tempi nella classifica per società.

About The Author

Riccardo Padesi

Looking for something?

Use the form below to search the site:


Still not finding what you're looking for? Drop a comment on a post or contact us so we can take care of it!